fbpx

Pietra lunare: significato e caratteristiche

 Tutto sulla pietra lunare: proprietà, simbolismi e benefici

La pietra lunare è una gemma molto apprezzata nel mondo della gioielleria e dei cristalli. Oltre ad essere un
elemento utile alla creazione di bellissimi gioielli, però, essa è nota anche per le sue mille proprietà e
benefici.
Proviamo a scoprire di più sul suo conto.

Che cos’è la pietra lunare?

La pietra lunare non ha una collocazione precisa ma può essere estratta in diversi paesi del mondo. I
giacimenti più diffusi sono in Sri Lanka, ma è possibile trovarla anche in Brasile, in Birmania, negli Stati Uniti,
in Australia e in Madagascar.
Questa gemma viene riconosciuta principalmente per il suo colore perlato e brillante, che sembra riflettere
la tipica luce candida e opaca della luna, e per il cosiddetto “effetto schiller”, un fenomeno che ha in
comune anche con alcuni quarzi e con la pietra del sole.
La pietra lunare si costituisce da due tipologie di feldspato che crescono insieme, ossia l’ortoclasio e l’albite.
La crescita simbiotica e progressiva di questi produce un effetto di adularescenza, che conduce ai
sorprendenti riflessi che rendono la gemma tanto nota ed elegante.

Per vedere tutti i gioielli della nostra collezione, clicca qui: Phy Gioielli

Storia della pietra lunare

Conosciuta anche come Adularia o Selenite, la pietra lunare affonda le sue origini in tempi molto lontani.
La sua storia parte dall’India, finendo per intrecciare quella di un’antica dea a quattro braccia. Questa
divinità, tuttora venerata in alcuni paesi orientali, veniva infatti raffigurata con una pietra di luna sulla
fronte. Per molto tempo quindi gli indiani hanno creduto di poter trovare nella luminosissima gemma un
contatto con il divino.
Nell’antica Roma, invece, si credeva che la Selenite avesse la capacità di cambiare forma e faccia a seconda
delle fasi lunari: quest’abilità di trasmutazione veniva attribuita al volere della dea Diana, che molti pagani
dicevano di intravedere proprio nel riflesso della pietra.
L’Adularia viene oggi impiegata per dare vita a bellissimi gioielli. Nei paesi dell’Est Europa essa viene anche
utilizzata come amuleto di buon auspicio.

Pietra lunare: caratteristiche

La pietra lunare ha diverse varianti, soprattutto nella colorazione: è possibile infatti trovarla incolore ma
anche con riflessi verdi, rosa o giallini. Tra le più ricercate e preziose compare la pietra lunare azzurra, che
presenta una purezza maggiore.

I benefici della pietra lunare

I benefici attribuiti alla pietra lunare sono sorprendenti. Non è un caso infatti se questa pietra trova spesso
posto nella vita di chi pratica regolarmente meditazione o intende affrontare un percorso di esplorazione
spirituale. Molte credenze attribuiscono all’Adularia la capacità di armonizzare con la natura o anche quella
di ristabilire un contatto con la coscienza dell’individuo.
Alla pietra lunare viene anche riconosciuto il dono di infondere coraggio e tranquillità. Nella maggior parte
dei casi, i gioielli realizzati con l’impiego della gemma vengono offerti a chi sta affrontando un

cambiamento importante o intende farlo presto, magari con un lungo viaggio o dando inizio ad un progetto
importante.
Si crede infine che la pietra lunare possa tornare utile nel recupero delle energie e quindi in caso di forte
stanchezza.

Per vedere tutti i gioielli della nostra collezione, clicca qui: Phy Gioielli

To top