fbpx

Madreperla: cos’è, caratteristiche e particolarità

Chi desidera avere un gioiello in madreperla deve sapere che si tratta di un’ottima scelta. Prima di sceglierlo
bisogna però sapere che cos’è la madreperla e come si pulisce. In questa guida approfondiremo le
caratteristiche della madreperla.

Madreperla significato e origini

La madreperla è conosciuta anche come “Nacre”. Si tratta di un termine che deriva dalla parola araba
naqqarah, con significato di conchiglia e di guscio. La regina Elisabetta I, nel 16° secolo, chiamò questo
spendente materiale “Mother of Pearl”, seppure esso era già utilizzato per i gioielli e per abbellire gli
oggetti.
La madreperla è un materiale di pregio che viene ricavato dalla parte interna della conchiglia di alcuni
molluschi, come ad esempio le ostriche. Il suo ruolo è quello di proteggere i loro gusci dalla sabbia e dai
parassiti.

Nel corso del tempo, questa perla si è fatta strada nel mondo in modi curiosi, scoprendo per ogni cultura
una differente applicazione.
In Cina, ad esempio, la precoce scoperta della pietra portò al consolidamento di una tradizione molto
affascinante: in Oriente, infatti, i fedeli iniziarono ad inserire le rappresentazioni delle divinità all’interno di
molluschi ancora vivi, così da ritrovarle poi cosparse di madreperla in un secondo momento. Questo rito
era considerato un omaggio ai santi, ai quali si poteva richiedere una sorta di benedizione.

Per vedere tutti i gioielli della nostra collezione, clicca qui: Phy Gioielli

Colore madreperla

La madreperla è costituita da carbonato di calcio ed assume colori differenti a seconda della specie di
mollusco. E’ di colore iridescente bianco perlaceo e viene utilizzato per la produzione di oggetti grazie alla
sua durezza.
Questa pietra, tuttavia, può presentare anche delle particolarissime variazioni cromatiche: è questo il caso
della Madreperla Tahitiana, che si caratterizza per il suo colore più scuro. Un’altra curiosa variante della
madreperla tradizionale è la Opale del Mare, che viene tratta dalle conchiglie neozelandesi. La Opale del
Mare è una particolarissima perla, riconosciuta proprio per i suoi colori sfarzosi e brillanti.

Come viene utilizzata la madreperla?

La madreperla viene utilizzata per la realizzazione delle decorazioni di mobili, per la bigiotteria e la
gioielleria, oppure per le posate, per i mosaici, ma anche per gli strumenti musicali e gli articoli di design.
L’impiego di questo materiale, dunque, è molto ampio e fantasioso.
Nel mondo della gioielleria esso viene utilizzato per la creazione di bellissime collane, ma non sono rari da
trovare anche orecchini madreperla o bracciali.

Per vedere tutti i gioielli della nostra collezione, clicca qui: Phy Gioielli

Cura della madreperla

Non tutti sanno che la madreperla è un materiale molto delicato, per questo si consiglia di averne cura e di
essere molto attenti durante la manutenzione. Il problema legato a questa pietra risiede nel fatto che

tende molto facilmente a graffiarsi. Per la pulizia consigliamo pertanto di procedere con un panno di cotone
inumidito oppure di immergere la pietra in un po’ d’acqua tiepida.
Si sconsiglia invece di utilizzare detergenti e detersivi, che possono essere molto aggressivi. Anche la scelta
di pulire la madreperla con lo spazzolino risulta essere sbagliata: seppure dotato di spatole estremamente
morbide, è molto meglio procedere come indicato di sopra.

Per vedere tutti i gioielli della nostra collezione, clicca qui: Phy Gioielli

To top