fbpx

Differenze tra zirconi e diamanti: tutto quello che c’è da sapere 

diamanti

Qual è la differenza tra zirconi e diamanti? Un utile approfondimento

Nel mondo dell’alta gioielleria si tende spesso a sottolineare la differenza tra diamanti e zirconi, che effettivamente esiste e va riconosciuta. Fatta questa doverosa premessa, però, bisogna anche precisare che lo zircone è comunque una pietra semi-preziosa, che soffre tuttavia l’ingiusto paragone con il diamante. 

Il continuo confronto, infatti, non restituisce dignità a questa pietra, con la quale è possibile realizzare comunque dei bellissimi gioielli. 

Le proprietà dello zircone sono tantissime e altrettanto numerosi sono i simbolismi ad esso legati. 

Nell’articolo che segue, pertanto, proveremo ad approfondire la conoscenza di questa pietra e ad imparare a riconoscere le sue varianti più preziose. 

Scopriamo di più in merito. 

diamante vs zircone

Che cos’è uno zircone?

Quello che tutti siamo abituati a chiamare zircone altro non è che un minerale naturale dello zirconio, che ha tra le sue proprietà una straordinaria lucentezza. I colori di questo minerale sono diversi e spaziano dal verde e al giallastro fino al rosso. Come dicevamo, lo zircone è una pietra semipreziosa e anche piuttosto rara. Il suo valore, tuttavia, viene purtroppo penalizzato dal confronto con il diamante, a cui somiglia molto nella forma e nella lucentezza. Essendo però il diamante molto più lucente, esso finisce per togliere importanza agli zirconi, che se osservati singolarmente hanno comunque una propria dignità. 

Quali sono le sostanziali differenze tra diamanti e zirconi?

Per vedere tutti i gioielli della nostra collezione, clicca qui: Phy Gioielli

Differenza tra diamante e zircone

A differenza dello zircone, che come abbiamo detto nasce dallo zirconio, il diamante viene definito come un cristallo di carbonio. Le sue principali caratteristiche sono la lucentezza e la durezza.  

Oltre ad una chiara diversità data dalla consistenza naturale, la caratteristica che rende zirconi e diamanti tanto differenti è proprio la lucentezza. 

Se il diamante brilla in modo costante, lo zircone tende con il tempo ad opacizzarsi.  

Il significato dello zircone 

In favore dello zircone, occorre poi precisare che esso compare tra le pietre preziose più antiche. In Australia, infatti, è stato trovato un esemplare di zircone di circa 4,4 miliardi di anni.

I significati attribuiti a questo minerale, come dicevamo, sono poi davvero numerosi, tanto che nelle culture orientali esso viene utilizzato anche per riequilibrare i chakra, ossia i centri energetici che governano il corpo. 

Lo zircone è anche una pietra legata all’elemento del fuoco e per questo simboleggia coraggio, volizione e forza. 

Per vedere tutti i gioielli della nostra collezione, clicca qui: Phy Gioielli

Tipologie dello zircone

Esistono tantissime tipologie di zircone ed è possibile trovare per ognuna un gioiello corrispondente: anelli con zircone, tennis zirconi, zirconi blu, rossi o verdi. 

La tipologia riconosciuta come più preziosa, tuttavia, resta però il Ratanakiri. Quest’ultima si caratterizza per un colore blu particolarmente saturo ed è molto rara. Il Ratanakiri ha origine infatti in Cambogia.  

Sul mercato è comunque possibile trovare lo zircone tra le collezioni dei brand più in vista. Se si sceglie di non guardare a questa pietra come ad una triste imitazione del diamante, del resto, si può riuscire a riconoscerne la bellezza e il valore. 

 

Per vedere tutti i gioielli della nostra collezione, clicca qui: Phy Gioielli

To top